50esima Mostra dell'Artigianato Sardo a Samugheo, ecco l'evento dal 15 Luglio al 3 Settembre 2017

Data evento: 
Dal 15-Luglio-2017 al 03-Settembre-2017

50° Mostra dell'artigianato sardo a Samugheo: è stata inaugurata lo scorso 15 Luglio la cinquantesima edizione della Mostra dell'Artigianato Sardo, a Samugheo, e resterà aperta sino a Domenica 3 Settembre 2017. 

Tessingiu, la Mostra dell'Artigianato Sardo, taglia quest'anno l'aureo traguardo della 50° edizione. Sono trascorsi cinquant'anni dalla prima "Mostra dell'Artigianato del Mandrolisai", nata per volontà della Pro-Loco di Samugheo allo scopo di salvaguardare, valorizzare e promuovere l'arte manifatturiera tradizionale, in particolare quella tessile, dei paesi incastonati nel cuore dell'isola. Per celebrare il prestigioso anniversario, il Comune di Samugheo e il MURATS (Museo Unico Regionale dell'Arte Tessile Sarda), in collaborazione con la Pro-Loco di Samugheo, rinnovano il tradizionale appuntamento con Tessingiu, la rassegna dedicata alle eccellenze del panorama artigianale regionale. Inaugurazione sabato 15 Luglio alle ore 19:00 presso la sala convegni del MURATS alla presenza del Sindaco di Samugheo Antonello Demelas, del direttore del museo Baingio Cuccu e dell'art-director della mostra, l'architetto Roberto Virdis. La location scelta per ospitare i manufatti realizzati da artigiani provenienti da tutta l'Isola, è un esempio di archeologia industriale, simbolo e testimone dell'operosità manuale locale: l'ex cantina sociale di Samugheo. Per l'occasione la storica struttura diventa un'inedita e contemporanea "wunderkammer", una "camera delle meraviglie" in cui gli oggetti dell'artigianato tradizionale, artistico e di design della Sardegna, dialogano con il particolare contesto architettonico. Forma, materia e colore sono le chiavi di lettura dell'allestimento che pone in relazione il passato e il presente, l'antico e il moderno. Il ricco ventaglio di eventi collaterali comprende convegni, manifestazioni enogastronomiche e laboratori artigianali-esperienziali dedicati a coloro che vorranno cimentarsi nelle antiche e nuove arti manifatturiere, guidati con sapienza da maestri artigiani del settore. Le sale del #MURATS sono invece la scenografia di una esposizione/installazione, capace di coniugare armoniosamente tradizione, alta manifattura e tecnologia multimediale. In occasione della 50° edizione di Tessingiu, il direttore del museo Baingio Cuccu e l'amministrazione comunale di Samugheo, presenteranno i progetti realizzati grazie alla donazione del principe Karim Aga Khan e a lui dedicati: la "Collezione del Principe", il "Tappeto Corale" con il "Video d'Autore" e il "Catalogo del MURATS". La "Collezione del Principe" è la preziosa serie di manufatti tessuti dagli artigiani di Samugheo, che riproducono fedelmente le principali iconografie della tradizione locale sviluppatasi dal 1960 ad oggi. Le sette coperte e i dieci tappeti firmati Karim Aga Khan andranno a completare la collezione del museo e compariranno nel Catalogo del MURATS. Al "Tappeto Corale" spetta il compito di valorizzare l'alta manifattura tessile e di tramandare tradizione, competenze e conoscenze delle storiche artigiane di Samugheo che lo hanno realizzato, attraverso video-racconti azionabili manualmente dal visitatore. Il tappeto è infatti dotato di un sensore multimediale touch che attiva automaticamente la proiezione. Infine, in occasione della 50° edizione di Tessingiu, verrà presentato al pubblico il "Video d'Autore" girato da Andrea Pecora, dedicato alla memoria storica e alle tradizioni di Samugheo. Dal 15 Luglio al 3 Settembre 2017 Samugheo diventa la "wunderkammer", la "camera delle meraviglie" della Sardegna e celebra lo storico appuntamento con Tessingiu, la Mostra dell'artigianato Sardo, tessendo un sinergico dialogo tra passato, presente e futuro.

Cosa vedere a Samugheo 

Nel territorio di Samugheo, è possibile ammirare il Castello di Medusa, risalente all'epoca bizantina e situato a picco sulla gola del riu Araxixi. Pare, secondo una vecchia leggenda, che ancora oggi ospiti il fantasma della Regina Medusa. In paese è situato il Museo Unico Regionale di Arte Tessile Sarda - MURATS, nel quale è esposta una collezione di manufatti tessili sardi, confezionati tra il XVIII ed il XX secolo. Nel territorio sono presenti Domus de Janas, a testimoniare la presenza dell'uomo già dal Neolitico. Sul piano naturalistico, si segnala la presenza di numerose sorgenti, una fauna variegata, uliveti, vigneti, boschi di quercie. Diverse anche le grotte presenti, come la Grotta di Sa Conca 'e Su Cuaddu, situata in località riu Settilighe, la Grotta dell'Aquila, che troviamo sul Monte de Sa Pala de is Fais, ed altre nei pressi del riu Araxixi vicino al Castello di Medusa.

Dove dormire a Samugheo 

Se arrivate da lontano o volete spendere qualche giorno per visitare Samugheo ed il suo territorio, vi consigliamo di consultare una delle offerte delle strutture presenti nel paese o nelle immediate vicinanze, semplicemente prenotando online la vostra sistemazione.

Segui le nostre pagine su Facebook Twitter e segnalaci i tuoi eventi!

Newsletter

Resta sempre aggiornato sulle ultime news di Tracce di Sardegna