Mazzamurru a sa casteddaia

Immagine non disponibile

Hai scattato una foto? inviaci ora la tua. invia

Tra i piatti della nostra Sardegna, ve n'è uno antichissimo che si preparava soprattutto nel Cagliaritano. Stiamo parlando del Mazzamurru a sa Casteddaia, una ricetta semplice dettata dalla semplicità di questo piatto povero della tradizione, che oggi è difficile ritrovare sulle tavole dei cagliaritani, se non per far riassaporare a qualcuno i sapori genuini di un tempo. 

La ricetta del Mazzamurru a sa casteddaia, prevede pochi e semplici ingredienti ed è un ottimo modo per riutilizzare il pane raffermo specialmente se si tratta di pane casereccio. Nonostante sia un piatto geograficamente circoscritto, ne esistono diverse versioni: ciò in quanto ogni famiglia era solita preparare su mazzamurru alla propria maniera e secondo le disponibilità della giornata. C'era chi faceva cuocere il pane direttamente nel sugo, chi invece lo immergeva in acqua bollente salata per farlo ammorbidire, ed altri ancora che invece avendo del brodo in avanzo, vi ammorbidivano il pane prima di utilizzarlo per preparare il piatto. In altri casi ancora, si aggiustava il piatto con dei profumi e delle spezie. Ma vediamo insieme gli ingredienti base per la preparazione di questa ricetta, tenendo conto delle varianti appena enunciate.

Ricetta Mazzamurru alla casteddaia

Ingredienti

  • Pane raffermo
  • Sugo 
  • Pecorino grattugiato
  • brodo / acqua bollente 
  • sale, pepe, basilico a proprio gusto 
     

Procedimento

Anzitutto occorre prendere il pane raffermo e tagliarlo a fette grossolane. Dopodiché decidete se farlo cuocere direttamente nel sugo di pomodoro, oppure in acqua, oppure in brodo. Fatto questo, nel caso abbiate scelto di cuocerlo direttamente nel sugo, non vi resterà che condire il tutto con abbondante pecorino - fate attenzione al fatto che il sugo non sia eccessivo. In questo caso potete anche servirlo nei piatti prima di condirlo con il formaggio, in modo da non riempire troppo il piatto con il sugo. Nel caso invece abbiate passato il pane in acqua bollente salata o nel brodo, scolare il pane e posizionarlo su di una pirofila, condire con abbondante sugo di pomodoro e formaggio - volendo potete fare anche più strati - e ripassare in forno qualche minuto per far sciogliere bene il formaggio e creare una amalgama di sapori. 

Il modo che prediligo per cucinare questa ricetta, è cuocerlo direttamente nel sugo, per poi servirlo nel piatto e spolverare di pecorino - o grana, ahimé - senza ripassarlo in forno. 

Attendiamo le vostre ricette sarde e le vostre curiosità e aneddoti su questo piatto! A voi come piace prepararlo? Scrivetecelo nei commenti. 

Buon appetito.

Prenota ora:

Tracce di Sardegna © 2019 • Tutti I diritti riservati • Vietata la riproduzione anche parziale • Privacy Policy
Realizzato da Corkis81