Sardegna, Rom occupano casa, la reazione del sardo non si è fatta attendere

OLBIA: in Sardegna è accaduto anche questo, che una famiglia rom composta da otto persone, ha occupato la casa di un pastore sardo di 52 anni posizionata in una nota località turistica della Gallura, approfittando della sua assenza. Al suo ritorno dal lavoro, si è trovato una situazione da non credere, la casa costruita con una vita di lavoro, non era più sua, anzi, gli occupanti hanno invitato il signore ad andarsene giustificando il loro gesto cpn ”Anche noi abbiamo diritto alle ferie”.

La reazione del pastore non si è fatta attendere,dopo averli inviatati ad andarsene con le buone, e avendo ottenuto risposte negative, non ha chiamato né polizia, né carabinieri, ma ha contattato sei suoi colleghi, che sfruttando la complicità sarda, hanno fatto irruzione con la forza dentro casa, liberandola in pochi minuti, non senza danni ed effetti collaterali.

Due maschi adulti della famiglia rom,sono stati portati all’ospedale, dopo le percosse ricevute dai pastori, se la caveranno con 10 giorni di prognosi. 

Fonte newsitalia24.com