Nuraghe la Prisgiona

Il nuraghe La Prisgiona, localizzato nella valle di Capichiera del comune di Arzachena, è un sito archeologico risalente all'epoca nuragica frequentato sino al secolo IX a.C. e caratterizzato dalla presenza di un nuraghe e di un villaggio nuragico con circa un centinaio di capanne, che raggiunge una estensione complessiva di cinque ettari, costituendo al momento, uno dei siti nuragici più estesi di tutta la Gallura. 

Altro aspetto raro tra i siti nuragici galluresi, è che si tratti di un nuraghe di tipo complesso a thòlos, composto da un mastio centrale ed altre due torri laterali a formare un bastione. L'architrave, posto all'ingresso che ci conduce alla camera centrale del nuraghe, presenta una lunghezza di ben 3 metri, mentre la copertura della camera centrale è a falsa cupola con una altezza di oltre sei metri. 

Le numerose campagne di scavi, hanno riportato alla luce numerosi ambienti: nel cortile interno è stato ritrovato un pozzo profondo circa 7 metri, tutt'ora funzionante, sul fondo del quale sono stati rinvenuti numerosi reperti, e varie askoidi che potevano contenere non soltanto liquidi come ipotizzano gli studiosi. Delle centinaia di capanne facenti parte del villaggio che si estende attorno al nuraghe, ad oggi solo una quindicina sono state riportate alla luce, raccontandoci una serie di particolari degli abitanti di quei territori, che avevano costituito una vera e propria imponente produzione di manufatti, destinati in gran parte al commercio con gli altri popoli. 

Le capanne risultano inoltre organizzate in isolati, e le loro vie lastricate in pietra. Nelle vicinanze di questo sito archeologico, è presente la Tomba dei Giganti di Coddu Vecchiu

Come arrivare al Nuraghe La Prisgiona 

Il complesso nuragico risulta non troppo distante da Arzachena, a circa 10 minuti in autovettura. Si raggiunge percorrendo la Strada Statale 427 che conduce da Arzachena a Sant'Antonio di Gallura. Troverete sulla destra dopo pochi kilometri il cartello indicante il sito archeologico di La Prisgiona. Procedere sempre dritti sino a che la strada non diventerà sterrata. Il sito nuragico vi apparirà alla vostra sinistra. 

Se questo articolo ti è stato utile, ricorda che puoi seguire le nostre pagine Facebook Tracce di Sardegna Sagre eventi in Sardegna per restare aggiornato con tutti gli eventi in Sardegna del weekend, le sagre in Sardegna, le bellezze del territorio, le feste in Sardegna, e molto altro ancora! Puoi segnalarci gli eventi inviando una email all'indirizzo info@traccedisardegna.it !

Foto di Cristian Deriu - Profilo Instagram.

Prenota ora:

Tracce di Sardegna © 2019 • Tutti I diritti riservati • Vietata la riproduzione anche parziale • Privacy Policy
Realizzato da Corkis81