Chiesa di Santa Maria Maddalena

Sono numerose le chiese in Sardegna risalenti al XVI secolo, tra queste menzioniamo anche la Chiesa di Santa Maria Maddalena che si trova nel territorio comunale di Seui, bellissimo  paese dell'entroterra dell'Ogliastra.

Ubicata nel centro storico del paese, proprio nella via principale, la chiesa di Santa Maria Maddalena pare sia stata costruita tra il 1596 e il 1598. Si presenta con un ampia navata centrale e due navate laterali che presentano a loro volta delle cappelle, una dedicata a Sant'Antioco e l'altra a Sant'Antonio. La facciata della chiesa è caratterizzata dalla presenza del portale con arco a sesto acuto, un rosone centrale, delle lesene laterali e un motivo di archi ciechi che impreziosiscono la parte superiore.

La chiesa ha subito modifiche nel corso dei secoli, ma ancora oggi possiamo ammirare le sue componenti più antiche, come la navata centrale, il campanile alla sua sinistra, e la Fonte Battesimale in marmo bianco con fregi di rosette datata 1644, presente ancora oggi all'interno della chiesa insieme ad una edicola in legno con fregi neoclassici risalente al 1853.

L'altare maggiore è un tipico esempio di architettura liturgica povera. Possiamo ammirare la statua in legno colorato si Santa Maria Maddalena scolpita intorno al XVII secolo. Molto importanti anche le statue di San Rocco e Santa Barbata datate tra l'Ottocento ed il Settecento e la statua di San Giovanni Battista, anch'essa in legno policromatico. 

Come arrivare alla Chiesa di Santa Maria Maddalena:

dalla SS 125 prendere l'uscita per Jerzu, quindi entrare nella vecchia SS125 orientale sarda e proseguire in direzione Jerzu. Superare il paese di Jerzu, quello di Ulassai, quello di Osini ed infine di Osini vecchio, prendendo la SP 11 sino ad arrivare al piccolo centro di Gairo Taquisara. Da qui prendere la SS 198 in direzione Seui, quindi superare il piccolo centro di Ussassai e proseguire sino ad arrivare a Seui. Potete trovare la chiesa nella Via Roma ( SS198) sulla vostra destra dopo pochi metri che sarete entrati nel paese.

Prenota ora:

Tracce di Sardegna © 2019 • Tutti I diritti riservati • Vietata la riproduzione anche parziale • Privacy Policy
Realizzato da Corkis81