Grotta di San Michele

Immagine non disponibile

Hai scattato una foto? inviaci ora la tua. invia

La Grotta di San Michele è una cavità di tipo carsico situata all'interno del centro abitato di Ozieri, in provincia di Sassari, vicinissima all'Ospedale Civile Antonio Segni di Ozieri. 

La grotta deve il suo nome alla presenza di un luogo di culto dedicato all'Arcangelo Michele, ed è stata teatro di numerosi ritrovamenti archeologici risalenti al Neolitico recente sardo, alla Cultura di Ozieri ed alla cultura di San Ciriaco, quindi tra il 3400 ed il 2800 a.C. La cultura di Ozieri, prende a sua volte il nome proprio da questa grotta, utilizzata nel corso dei millenni come abitazione, come luogo di culto e come necropoli e luogo di sepoltura, divenendo Domus de Janas. I reperti rinvenuti nella grotta, sono stati costruiti con tecniche sopraffine ampiamente superiori rispetto a quelle utilizzate successivamente, mentre lo stile decorativo presenta influenze medio orientali e dell'egeo. 

All'interno della grotta troviamo sale e cunicoli che si addentrano nel sottosuolo con un dislivello di circa 80 metri, ed anche stalattiti ancora vive. Le campagne di scavi furono condotte dal 1914, ed in seguito nel 1949.

Tutta la zona è interessata dalla presenza di diverse altre grotte, come la grotta Mara, la grotta del Carmelo e la grotta di Calaresu. 

Come arrivare alla Grotta di San Michele di Ozieri: 

per raggiungere la grotta di San Michele, una volta entrati nel comune di Ozieri, dirigersi verso l'Ospedale Civile: prospiciente all'area parcheggi si troverà l'Ufficio Turistico della Grotta di San Michele. 

 

Prenota ora:

Tracce di Sardegna © 2019 • Tutti I diritti riservati • Vietata la riproduzione anche parziale • Privacy Policy
Realizzato da Corkis81