Ricetta Sas Cattas di Carnevale

Immagine non disponibile

Hai scattato una foto? inviaci ora la tua. invia

Nel periodo di Carnevale in Sardegna si frigge tantissimo, a partire dai parafrittus passando per le zippole o zeppole e per gli altri dolci sardi tipici di carnevale, e sono quindi numerose anche le ricette sarde dei dolci di carnevale. Ci sono ricette di Sardegna che seppur avendo gli stessi ingredienti, il prodotto finale assume un nome completamente diverso a seconda del paese nel quale viene preparato.

Sas Cattas sono un dolce tipico della Sardegna e anch'esse vengono preparate solitamente nel periodo del Carnevale. Sono delle frittelle a spirale preparate con farina di grano duro. In molti paesi le preparano come si preparano is tzipulas / zeppole / zippole. Documentandomi in rete però, ho letto che in alcuni paesi sas Cattas vengono preparate anche senza uovo. Sto cercando di documentarmi meglio a riguardo, per riscoprire la ricetta originale o quanto meno capire se vi sia o meno questa differenza con le zeppole lunghe. 

Intanto se volete, di seguito vi lascio la ricetta che ho provato io usando solamente semola rimacinata (farina di grano duro). In giro troverete moltissime ricette che prevedono l'utilizzo della farina di grano tenero. La differenza con la ricetta delle zippole sarde, è che nell'impasto de Sas Cattas non va messo lo zucchero, che invece utilizzerete soltanto alla fine per guarnire i vostri fritti.   

La ricetta de Sas Cattas 

Ingredienti

500 g di farina di grano duro
200 ml di latte
½ bicchiere di acquavite
8 g di lievito di birra
1 uovo
1 arancia (succo + scorza)
1 patata
1 bustina di zafferano
1 pizzico di sale
Olio di semi q.b.
Zucchero semolato quanto basta

Preparazione

Per la preparazione de sas cattas, prendere la farina ed aggiungervi l'uovo cominciando ad amalgamare il tutto, aggiungere il succo d’arancia e poi acquavite, continuando ad impastare. Sciogliere lo zafferano in 50 ml di latte a temperatura ambiente ed il lievito di birra in 150 ml di latte leggermente intiepidito. Aggiungete la patata schiacciata tipo purea, la scorza d'arancia e mescolate ancora fino a ottenere un impasto fluido ed omogeneo.

Fate riposare in un luogo asciutto il vostro impasto, coprendolo con un canovaccio o con pellicola, fino a quando il composto non sarà aumentato di volume e raddoppiato.

Prendete quindi una sac-a-poche, oppure il celebre imbuto utilizzato anche per le zippole, e friggete in abbondante olio bollente. Quando entrambi i lati delle vostre frittelle saranno belli dorati, toglieteli dall'olio e lasciateli ascciugere qualche secondo sulla carta per i fritti - o sullo scottex, che va benissimo ugualmente - e passateli per bene nello zucchero semolato.

Dopo che le avrete fatte intiepidire un pochino, potrete finalmente assaggiarle! 
Buon appetito. 

Voi conoscete Sas Cattas? Le avete mai preparate? Se volete fatecelo sapere nei commenti! 

Prenota ora:

Tracce di Sardegna © 2021 • Tutti I diritti riservati • Vietata la riproduzione anche parziale • Privacy Policy
Realizzato da Corkis81