Spiaggia di Cala Mariolu

Tra le incantevoli spiagge della Sardegna, non possiamo non nominare la bellissima spiaggia di Cala Mariolu, all'interno del Golfo di Orosei, nel comune di Baunei, lungo la costa della meravigliosa Ogliastra. Più che una spiaggia, si tratta di un piccolo angolo di paradiso protetto da alte pareti rocciose, che appaione in certi tratti quasi marmoree e granitiche, e che scendono verso il mare rapidamente sormontate da una fitta e rigogliosa macchia mediterranea.

La spiaggia è caratterizzata per lo più da sabbia a grani medi, di un colore ambrato brillante grazie alla presenza di piccolissimi sassolini bianchi. Il mare cristallino ha un colore cangiante riprendendo le diverse tonalità dell'azzurro e del verde smeraldo, con un fondale basso e misto tra il sabbioso e il ciottoloso. Sono presenti scogli in mare che assieme all'imponenza delle pareti rocciose rendono il paesaggio una cartolina mozzafiato. Non sono presenti posidonie, ben riparata dal vento e piuttosto affollata grazie alla sua particolare bellezza. Sulla spiaggia vi è inoltre una piccola grotta, e nella zona potrete ammirare numerose altre grotte, come la bellissima Grotta del Fico

Come arrivare alla spiaggia di Cala Mariolu:

la spiaggia è facilmente raggiungibile via mare, noleggiando un gommone dai porti di Arbatax, di Santa Maria Navarrese o di Cala Gonone. Per gli avventurieri più esperti, che desiserano raggiungere la spiaggia via terra lungo un percorso di trekking di circa 50 minuti, occorre, partendo dal comune di Baunei, dirigersi verso la zona dell'altipiano del Golgo a circa 7 kilometri dal paese, e da lì prendere il sentiero segnalato, per raggiungere le varie cale della zona, tra cui Cala Mariolu. 

Servizi della spiaggia di Cala Mariolu:

l'accesso alla spiaggia ha un costo simbolico di € 1,00. E' presente un bagno pubblico. Nella zona dell'altopiano sono presenti un campeggio, vari ristoranti e bar. 

Curiosità sulla spiaggia di Cala Mariolu:

il nome della spiaggia è dovuto alla presenza sino a poche decine di anni fa, delle foche monache che venivano chiamate mariuolo/mariolo dai pescatori di origine napoletana, ovvero ladro, in quanto erano solite rubare il pescato dalle loro reti. Da li poi la sardizzazione del termine in Mariolu. La zona è inoltre ricca di monumenti naturali come il Gigante di Monte Tumbulu, di nuraghi, tombe dei giganti, pozzi sacri e scorci naturali davvero interessanti. 

bagni
Cala Mariolu
Cala Mariolu
Cala Mariolu
Cala Mariolu
Cala Mariolu
Cala Mariolu - ciottoli

Prenota ora:

Tracce di Sardegna © 2019 • Tutti I diritti riservati • Vietata la riproduzione anche parziale • Privacy Policy
Realizzato da Corkis81